Page Builder WordPress

Vuoi creare il tuo primo sito web con WordPress ma sei alle primissime armi?

Non preoccuparti, sei nel posto giusto.

Oggi parleremo di un elemento che ti sarà estremamente utile durante il tuo percorso: i page builder.

Vediamo di che cosa si tratta, passo dopo passo.

Cos’è un page builder wordpress

Un page builder è un compositore visivo di WordPress che serve a costruire una pagina web, personalizzandone la struttura e il layout in modo semplice e veloce.

A dirla tutta, il termine più adatto sarebbe plugin, vale a dire un programma che interagisce con la piattaforma di WordPress per ampliarne le funzionalità.

Ora, questo significa solo una cosa: non serve essere programmatori esperti per dare vita alle pagine del tuo sito web.

Ma è necessario utilizzare un page builder WordPress?

Beh, dipende.

Perché usare un page builder: i vantaggi

Usare un page builder WordPress significa avere la libertà di non lavorare con codici HTML o JavaScript.

In effetti questi plugin poggiano sul sistema drag&drop: basterà trascinare, spostare e inserire i diversi blocchi di testo o di immagini nelle posizioni che più preferisci.

È proprio per questo che molto spesso ci si riferisce a questi plugin con la frase what you see is what you get, perché ciò che vedi durante la fase di modifica è esattamente la struttura che otterrai alla fine.

Lavorare sul codice, invece, significa vedere i risultati finali solo dopo aver apportato tutte le modifiche necessarie.

Senza contare, poi, che tutti i page builder mettono a disposizione temi già pronti da usare: sarà sufficiente aggiungere i contenuti.

Sicuramente avrai già capito che i page builder sono utilissimi anche per chi non ha conoscenze ampie in ambito informatico, ma vuole creare un sito web dall’aspetto professionale.

Ma è tutto oro quel che luccica?

Page builders contro

Semplicità da un lato, limiti dall’altro: il rovescio della medaglia è proprio questo.

Prima di tutto, avere un page builder significa richiedere alla piattaforma uno sforzo maggiore: le funzionalità, come dicevamo poco fa, sono tante ed è quindi normale che pesino sulla velocità di caricamento del sito.

page builder WordPress I contro

Attenzione però. Per quanto le possibilità di personalizzazione siano vaste, non sono illimitate.

Va da sé che lavorare direttamente sul codice dia più libertà al programmatore, che riesce a gestire aspetti che nei plugin sono già predefiniti e non modificabili.

Migliori page builder wordpress

Ecco una carrellata di quelli che, secondo noi, sono i migliori page builder di WordPress:

  • WP Bakery 
  • Elementor
  • Divi builder
  • Visual composer

Page builder vs Gutenberg wordpress

Ma che cosa cambia tra un page builder e Gutenberg?

Gutenberg:

  • Presente di default su WordPress
  • Sicuro, perché interno alla piattaforma
  • Gratuito
  • Veloce: non rallenta il sito, perché è creato appositamente per WordPress
  • Scalabile, perché si può modificare a codice

Page builder da plugin:

  • Creati da sviluppatori di terze parti
  • Non sono tutti sicuri al 100%
  • Gratuiti e a pagamento
  • Può rallentare il sito
  • Personalizzazione limitata

Gutenberg sta facendo passi da gigante, rendendo disponibili funzionalità nuove ed estremamente utili: che cosa riserverà il futuro?

Conclusioni

Ed eccoci alla fine: ora sai che cos’è un page builder, quali sono i pro e i contro. 

Ma tu, che cosa ne pensi? Sentiti libero di farci sapere la tua!

Ti portiamo nel nostro mondo, se vuoi.