Thank you page

Molto (troppo) spesso sottovalutata, la thank you page dovrebbe essere sfruttata al massimo per non rischiare di bruciare importanti opportunità di business.

Se sai già che cos’è una thank you page, sentiti libero di saltare al secondo paragrafo.

Che cos’è la thank you page

La thank you page è la pagina che si apre automaticamente nel momento in cui l’utente ha completato una conversione.

L’obiettivo non è solo rassicurare il cliente che il processo di acquisto o di iscrizione è andato a buon fine e ringraziarlo per il suo interesse o la transizione.

Si tratta proprio di spiegare le vele del cross-sellìng, proponendo al lead/cliente un ulteriore prodotto o servizio che pizzichi le corde dell’interesse che lo ha spinto ad atterrare sulla sales page iniziale.

Hai presente quel momento in cui hai appena effettuato pagamento e ti chiedi “bene, tutto ok? Basta così?”

Una typ nasce anche per comunicare all’utente che cosa aspettarsi: una mail di conferma? Quali i tempi di attesa? Insomma, dimostra di mantenere la promessa che hai fatto.

Come ottimizzare la thank you page

Di teoria abbiamo già parlato abbastanza: ora tocca ai consigli pratici.

Quali elementi inserire per moltiplicare l’efficacia della thank you page?

Invoglia con CTA

Se il cliente ha acquistato significa che si fida di te e condivide i tuoi valori.

Potrebbe essere propenso a compiere un’altra azione, come iscriversi alla newsletter, seguire le pagine social o rimbalzare nuovamente nell’home page per avere la certezza di non essersi perso nulla.

Lavora bene di micro copy: tieni bene a mente che ti trovi nell’ultimissima fase del percorso d’acquisto. Da lì a fidelizzare, il passo è veramente breve.

Conosci e analizza con domande  

Come hai conosciuto il brand? Che cosa non ti è piaciuto? È stato complicato procedere all’acquisto?

Crea sondaggi brevi, accattivanti e che non richiedano troppo tempo: di strumenti ce ne sono tanti, da Typeform a Google Form.

Non serve che te lo dica: oltre a conoscere meglio il tuo cliente, riuscirai a capire come incentivare la motivazione all’acquisto.

Delizia con la grafica

Se è vero che hai appena guadagnato un cliente, è altrettanto vero che perdere la sua attenzione è questione di attimi: ha acquistato, ha ottenuto ciò che voleva, perché dovrebbe rimanere ancora sulla pagina?

Quindi, no a elementi di distrazione, pulsanti gettati qua e la e percorsi infiniti: chiarezza e fluidità, magari mantenendo il menù del sito per permettere il libero accesso a tutte le sezioni del sito.

Conquista con uno sconto o una risorsa aggiuntiva

Oltre al classico voucher o buono sconto, sarebbe interessante aggiungere un pdf o una guida che sfiori il cross-selling.

“Scarica gratuitamente questa guida per scoprire 5 best practice sul software che hai appena acquistato”, “i trend autunno inverno: scarica la nostra guida”, o ancora “i casi di successo: dove puoi arrivare con il nostro corso”.

Ma attenzione, vendere in questo caso non è l’obiettivo.

Focalizzati sull’offrire contenuti effettivamente interessanti, un link a un articolo fresco di pubblicazione o a un blog di approfondimento aggancerà l’interesse dell’utente.

Rassicura con vantaggi e social proof

Un altro consiglio è di utilizzare una delle leve della persuasione più potenti, la riprova sociale. Via libera a recensioni, statistiche, numeri e dati estremamente precisi e concreti.

Mettiti comodo, entra nel nostro mondo.

Perché la thank you page è importante

Se sei arrivato fin qui, hai sicuramente già capito i vantaggi di una thank you page. Riassumiamoli:

·  Consolidare la brand awareness;

·  Migliorare la reputazione e la percezione del brand;

·  Incrementare (e non poco) le fidelizzazioni;

·  Aumentare le vendite;

·  Condurre ricerche di mercato e ottenere feedback;

·  Migliorare l’esperienza d’acquisto dei clienti;

·  Diventare leader del settore nella mente del cliente.

Conclusioni

Generare lead e indirizzare un traffico caldo verso il sito web presuppone una strategia dettagliata e studiata nei minimi dettagli.

Riuscire a far percorrere tutto l’imbuto di vendita, beh, a volta è un’impresa.

Perché accontentarsi della conversione quando si potrebbe ottenere molto, molto di più?

Dai un occhio alla nostra community su Facebook!

Non ci è venuta male (modestamente)